Loading...

środa, 7 grudnia 2011

1738 Dispaccio dell’imperatore Carlo VI a favore del conte Giulio Visconti Borromeo

18 Giugno 1738.



Don Carlo per la divina clemenza Imperatore de’ Romani sempre Augusto, Re della Germania, di Castiglia, di Leone, d’Aragona, delle due Sicilie, di Gerusaleme, d’Ungaria, |5 Boemia, Dalmazia, Croazia, di Navarra e delle Indie etc. Duca di Milano, di Parma, Piacenza e Mantova etc.
Illustre Conte d’Abbensberg e Traun del Nostro Consiglio Intimo di Stato, Generale d’Ar|10tiglieria, Nostro Luogo Tenente Governatore e Capitano Generale per interim dello Stato di Milano e delli Ducati di Parma, Piacenza e Mantova.
Essendoci stato esposto dal Conte don Giulio Visconti Borromeo |15 Arese, Cavagliere dell’Ordine Insigne del Tosone d’oro, Grande di Spagna, Consigliere Intimo Nostro di Stato, Generale d’Artiglieria e Maggiordomo Maggiore dell’Imperatrice Nostra |20 Carissima Consorte, che mediante il prezzo di lire cento mille, sborsate in lire sessanta sette mille alla Regia.



il dispaccio e’ indirizzato al conte di Traun, Governatore di Milano

Brak komentarzy: